Il telemarketing che convince ha un carattere femminile

L'evoluzione che il telemarketing sta vivendo lo posiziona sempre più su un livello di progressiva "femminilizzazione" nel senso non del genere ma dei modi.

Quando parliamo di evoluzione del Telemarketing, non ci riferiamo solo alla tecnologia che ha cambiato e sta cambiando il modo di lavorare ma anche al diverso approccio che l'operatore di call center deve avere verso il cliente

Il telemarketing femminile.jpg

Con l'espressione "telemarketing femminile" intendiamo un modo di rapportarsi con il cliente che presuppone cura, rispetto, attenzione, ascolto, tipiche caratteristiche femminili nel senso etimologico del termine.

"Femmina" infatti, deriva dal latino "foemina" cioè colei che nutre, genera, allatta.

Traslato nel nostro campo, questo significato ci aiuta a focalizzare meglio il ruolo che il telemarketing deve avere nell'ambito di una più ampia strategia d'impresa.

È un compito peculiare del telemarketing, infatti, "generare clienti" e prendersene cura, nutrendone il rapporto con un dialogo che lo aiuti a compiere scelte oculate attraverso le giuste informazioni.

In questo senso, l'aggettivo "femminile" serve a comprendere esattamente cosa intendiamo.

E non a caso abbiamo scelto come immagine un dipinto dell'artista Tamara de Lempicka, che amava rappresentare tipici oggetti simbolo di forza (si veda ad esempio anche il famoso autoritratto con la Bugatti verde) dominati dal carattere femminile.

Così anche il dipinto qui riportato del 1930, Il telefono, ci piace utilizzarlo per veicolare il messaggio di una femminilità che domina la tecnologia potenziandone i vantaggi che questa può offrire all'umanità.